ALLA SCOPERTA DEI CIBI “BLOCCA FAME

Sono ricchi di proteine, fibre e vitamine e riescono a trasmettere all’organismo una sensazione di sazietà, senza appesantire lo stomaco. Sono ottimi alimenti brucia grassi, l’ideale per chi vuole perdere peso. E non soltanto per loro.

  

Chi ha detto che per sentirsi sazi bisogna mangiare tanto? Basta scegliere cibi dimagranti e si può ingannare il cervello, dando all’organismo una sensazione di appagamento senza sovraccaricare lo stomaco. Si tratta di un “trucchetto” che ha fatto la felicità di tante persone interessate a perdere peso, magari deluse da improbabili e inefficaci diete, sull’onda di una recente notizia di cronaca arrivata dal Regno Unito.  

carciofo bio

Tutto è nato da una lista di alimenti pubblicata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Warwick che ha stilato una preziosa lista. E’ un elenco di prodotti ricchi di proteine, frutta, verdura, cereali, semi e frutta secca. Noci e mandorle, pistacchi e arachidi, in particolare, aiutano a sentirsi pieni. E lo stesso accade per le acciughe, il pollo, le prugne, i fichi, i datteri, le albicocche e l’avocado. Anche i legumi sono ottimi “ingannatori, in primis le lenticchie e una serie di altri cibi come il granchio, lo sgombro, le patate dolci, il tonno. Nonostante tante caratteristiche differenti, tutti questi alimenti hanno in comune la capacità di “bypassare” le ragioni della pancia andando ad agire, piuttosto, sulla mente. La spiegazione sta negli aminoacidi come la lisina e l’arginina, sostanze che attivano particolari cellule cerebrali che controllano l’appetito.

 olio extra vergine di oliva

Ovviamente, si tratta di una proprietà che non interessa solo chi vuole (o deve) perdere peso. Mangiare regolarmente legumi e frutta secca è un ottimo sistema per assicurare all’organismo tanto ferro, proteine e sali minerali. In più, si può evitare di trovarsi preda dei cosiddetti “attacchi di fame”, tipici di stili alimentari dubbi e ritmi di lavoro stressanti, che tante volte inducono (sbagliando) a cedere alla tentazione del cibo-spazzatura, sempre disponibile in bar, fast food e distributori automatici di snack e bevande. Scegliere i cibi in base alle loro proprietà è un ottimo esercizio per tenersi in forma. Esistono, ad esempio, una serie di prodotti che aiutano a combattere il colesterolo. Verdura, legumi, frutta e cereali integrali sono tra quegli alimenti portatori di colesterolo "buono" (del tipo LDL), che hanno anche il potere di combattere il colesterolo "cattivo" (HDL), quello cioè che tende a depositarsi nei vasi sanguigni formando delle placche che possono arrivare a ostruire le arterie, causando infarti e altri problemi cardiovascolari. Ricchi di colesterolo buono, ad esempio, sono l’avena, l’olio extra vergine di oliva, il salmone fresco, i carciofi, i fagioli, il limone, la frutta a guscio, la mela, l’aglio, il cipollotto e la soia.

 avocado bio

Altra categoria di alimenti benefici sono i supervitaminici: le zucche, innanzitutto (hanno il 200% del fabbisogno quotidiano di vitamina A e sono anche piene di potassio e vitamina C), mentre le mele contengono tanta vitamina C e fibre, mentre le pere sono cariche di potassio. Altri cibi che portano benefici per la salute sono i cavoletti di Bruxelles, i broccoli e i cavolfiori, ricchi di sostanze anticancerose. 

Per mangiare bene, bisogna far bene la spesa. Sembra un’ovvietà, ma nella pratica succede che si badi, soprattutto in tempi di crisi, al prezzo. Prima ancora, bisogna fare attenzione alle etichette, esaminando tutte le informazioni contenute che vi sono contenute. È indispensabile sapere che gli ingredienti sono riportati in ordine quantitativamente decrescente. Ad esempio, se un prodotto ha lo zucchero come primo ingrediente, è chiaro che la maggior parte delle calorie deriveranno da questo. Per una corretta alimentazione è sempre bene evitare prodotti simili, che apportano calorie con poco senso di sazietà, con il risultato inevitabile di avere sempre fame, mangiare spesso e tanto ma non saziarsi mai.

legumi di zollino